folignonline
Edizione del 30 Maggio 2016, ultimo aggiornamento alle 20:46:34
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
Urbani Tartufi
folignonline
Impresa Edile Moretti Aldo
cerca nel sito
Urbani Tartufi
Valle di Fiordimonte
Battistelli S.r.l.





Politica

Crisi di maggioranza, il sindaco tace e pensa ancora alle dimissioni e l'opposizione va all'attacco

Il vescovo 'difende' Mismetti, Schiarea (MpF) ha rimesso le deleghe, Filipponi e Piccolotti chiedono di chiudere la 'partita'

"A seguito dell'esito dell'ultimo consiglio comunale e della pervicacia del sindaco di non aderire alla richiesta di una verifica programmatica di metà mandato, in coerenza con la non partecipazione al voto del bilancio e della posizione critica assunta dal Movimento per Foligno, nella consapevolezza che gli incarichi assegnati dal sindaco non possono non tenere conto del necessario rapporto di fiducia e di coinvolgimento, rimetto le deleghe assegnatemi dal sindaco e riguardanti la gestione dei fondi europei e la partecipazione". Poche righe con le quali Lorenzo Schiarea (Movimento per Foligno) ha rimesso le sue deleghe al sindaco dopo che nella giornata di ieri, martedì 24 maggio, il consiglio comunale, dopo un intervento molto duro nei confronti della maggioranza e del primo cittadino, ha sfilato il badge (insieme a Ciancaleoni dei Socialisti) ed è uscito prima dell'approvazione del bilancio di previsione.Bilancio approvato con i 13 risicati voti avendo "recuperato" Lorella Trombettoni del Pd ("concedendo" una mozione sulla Fils) e Elio Graziosi (del Gruppo Misto) che, però, proprio durante la seduta, ha dichiarato il suo appoggio solo all'approvazione del bilancio preventivo e di quello consuntivo e la sua uscita dalla maggioranza. Ma la situazione è di certo seria e con poche vie di uscita. Con i tre dissidenti (Schiarea, Ciancaleoni e Finamonti) che sono sempre più distanti, con la Trombettoni recuperata in extremis e con Graziosi a "intermittenza" ("valuterò volta per volta gli atti prima di votarli", ha detto durante il Consiglio), la maggioranza non avrebbe i voti necessari per continuare a governare.Solidarietà e "bacchettate" dal vescovo.Anche il vescovo, monsignor Gualtiero Sigismondi, dalle colonne della Gazzetta di Foligno è intervenuto nel dibattito esprimendo preoccupazione per un inutile commissariamento. "Con il sindaco Nando Mismetti - scrive il vescovo - ho sempre avuto buoni rapporti personali ed istituzionali, nella reciproca autonomia e non credo che meriti di essere sfiduciato. I cittadini non trarrebbero alcun vantaggio da un inutile commissariamento, ma soprattutto non sono chiare le ragioni profonde di un dissenso che ha poco a che vedere con il bilancio. Temo un regolamento di conti, sebbene i conti siano in ordine! Auspico che, giocando a carte scoperte, si giunga a ricucire lo strappo rispettando il mandato degli elettori. Magari ci sarà bisogno di aggiustare la rotta, di guardare di più al futuro... ma bisogna farlo anteponendo le attese della gente all'attesa di una poltrona". Certo è che le soluzioni per uscire da questo empasse non ce ne sono poi tante. E, comunque, manca ancora un atto importante, l'approvazione del bilancio consuntivo entro l'8 giugno per evitare il commissariamento. Il sindaco lo aveva ribadito anche nei giorni scorsi: l'importante era l'approvazione del bilancio preventivo e di quello consuntivo, in modo da lasciare i conti in ordine e poi non aveva nascosto la possibilità di presentare le dimissioni. Costretto anche per l'imposibilità di governare.

La minoranza."Mismetti, che senso ha andare avanti così? Lo chiede in una nota Elisabetta Piccolotti di Sinistra Italiana."Il bilancio del Comune di Foligno ieri è stato approvato. Eppure tutti i problemi rimangono intatti: la maggioranza continua a marciare a ranghi ridotti, anzi ridottissimi. I 3 'dissidenti' continuano a non partecipare alle votazioni, Elio Graziosi non si è sottratto alle proprie responsabilità ma ha sottolineato l'incompatibilità tra i suoi valori di sinistra e il comportamento del governo cittadino e del Pd. Altri consiglieri, ancora, hanno esternato il proprio malessere, mettendo in luce tutte le contraddizioni e le difficoltà in cui annaspa l'amministrazione della città. Continuo a chiedermi che senso abbia continuare così. La città avrebbe bisogno di persone che pancia a terra, su un progetto condiviso e chiaro, lavorino a produrre fatti concreti, passi avanti, a costruire occasioni di sviluppo e di innovazione per una Foligno migliore. Ci sono molti problemi per cui accapigliarsi, di cui discutere alla ricerca di soluzioni efficaci. C'è la disoccupazione, la povertà, la cementificazione del territorio, il troppo traffico che rende meno piacevoli le nostre giornate, il commercio da far prosperare, la cultura da far germogliare ogni giorno. C'è il razzismo che cresce anche tra le fila dei folignati, e tante persone che fanno della solidarietà il loro impegno quotidiano da sostenere con scelte concrete. Ci sono i servizi pubblici, non sempre efficienti, da far funzionare meglio. Eppure non è questo che agita le notti dei nostri amministratori e ne scandisce le giornate. Sono in lite per 'non si sa bene cosa' per stessa ammissione del Sindaco. Tutti sanno che quando qualcosa in politica non si capisce bene, è quasi certamente perché non si fa una bella figura a parlarne apertamente e in modo chiaro. Il Sindaco, invece di provare a passare la nottata a danno della città, dovrebbe presentare un nuovo programma di mandato e verificare se c'è una larga maggioranza che lo giudici credibile e sia disposto a sostenerlo. Se non c'è, si traggano le conclusioni. A chi, tra le file del Pd e degli altri partiti che lo sostengono, fa spallucce e dice 'non è colpa mia, che ci possiamo fare', credo che sia giusto ricordare che se si sono candidate le persone sbagliate, allora forse è meglio tornare davanti ai cittadini e permettergli di scegliere persone migliori. Foligno ne ha tante e non merita di essere sotto scacco di una maggioranza che si è aggregata intorno alle questioni di potere, invece di aggregarsi intorno ad un progetto di cambiamento. Di fronte a questo triste spettacolo, credo che siano tanti i cittadini che due anni fa accordarono in buona fede il proprio consenso a questa maggioranza, che si stanno oggi rendendo conto che è necessario cambiare e rinnovare. Sinistra italiana sarà in campo prima di tutto per cogliere questi bisogni e trasformarli in buona politica.

Anche Stefania Filipponi, di Impegno Civile, ha inviato una nota analizzando la situazione politica e quello che è accaduto ieri in consiglio comunale.Il 24 maggio a Foligno si è celebrato un consiglio comunale surreale: il bilancio è stata solo l' occasione per far esplodere le contraddizioni, i malumori e gli interessi personali di una maggioranza lacera ed allo sbando. I problemi di Foligno, le richieste dei cittadini non contano, basta salvare la poltrona a qualunque costo, anche prendendo in giro compagni ed amici.La fine dei contributi post sisma, la pesante crisi economica ha mandato in crisi un collaudato sistema, basato sul clientelismo e sui favori amicali. Ora siamo ad un bivio: spetta al sindaco decidere se continuare a vivacchiare, blandendo ovvero minacciando per racimolare i voti, oppure ha uno scatto di orgoglio e inizia a governare In una situazione così usurata e caotica diviene indispensabile focalizzare l'attenzione su alcuni problemi, trovando le soluzioni che tengano conto delle singole peculiarità a tutela del bene comune.Però occorre essere liberi, senza paraocchi ideologici, nel rispetto dei propri valori e del mandato ricevuto dai cittadini, che non vogliono certo che si facciano solo gli interessi di bottega.Occorrono persone capaci di realizzare un programma di profondo risanamento e rinnovamento della società locale che risponda tempestivamente e fattivamente ai bisogni della città, che non può continuare a perdere servizi, diventando ogni giorno più povera socialmente, culturalmente ed economicamente.E' oggi più che mai necessario un effettivo rinnovamento, non solo di idee: sono le persone che programmano ed attuano. Foligno chiede mutamenti profondi che incidano prima di tutto sul piano sociale ed economico.La sterile conservazione di poltrone è mero "cretinismo politico" che potenzia l'antipolitica, la sfiducia verso le istituzioni, composte da partiti e movimenti che, ancorché contrapposti, vengono accumunati nell'opinione popolare, come tesi ad accaparrarsi e a conservare rendite di posizione.Quando si fa appello all'altrui responsabilità, per mantenere in piedi un sistema traballante, bisogna poi avere il coraggio di assumersi le proprie responsabilità per superare questa sistemica disorganizzazione, patetica fino all'incredibile.Si troverà infine l'ardire di dire basta ad una amministrazione spenta e incolore, per offrire alla città risposte efficaci, senza inutili cadute nostalgiche? Se manca questa capacità è preferibile staccare la spina: Foligno ringrazierà.

 

(.....)



Foligno - Politica

Crisi di maggioranza, il sindaco fa la 'conta' e recupera Graziosi e Trombettoni, ma ancora non esclude le dimissioni

Giornata febbrile quella di oggi con incontri e riunioni

Incontri, vertici e riunioni, Nella giornata di oggi il sindaco Mismetti ha cercato di ricucire strappi e trovare così, nella sua maggioranza, i numeri per l'approvazione del bilancio. Tanto da arrivare, prima del consiglio comunale di domani, martedì 24 mggio, a fare la "conta" dei consiglieri che avrebbero votato il bilancio. 

Nel primo pomeriggio conferenza stampa del consigliere del Gruppo misto Elio Graziosi che si è detto disponibile a votare il bilancio senza "accordi sottobanco" e con la promessa di "vigilare  affinchè non ci sia uno spostamento verso il centro".

Graziosi ha ricordato che è uscito dal Pd "perché la linea politica non rispondeva alle mie idee. Ma non sono uscito dalla maggioranza perché voglio continuare a dare il mio apporto ma la politica deve riprendere il suo posto al servizio dei cittadini, in particolare di quelli che hanno meno possibilità, che sono più deboli. Non mi piace questo modo di fare politica con percorsi personali." Graziosi ha fatto il riferimento al fatto che "il sindaco deve avere la mano ferma e non seguire i mal di pancia. Nel 2012 cè stato un precedente con cambiamenti che hanno portato al mutamento della presidenza del Consiglio e della guida della Vus".

Dopo la conferma di Graziosi ecco che è arrivata quella della dimissionaria (ha lasciato l'incarico di coordinamento della prima commissione) Lorella Trombettoni che, dopo un incontro con il sindaco, avrebbe dichiarato il suo vota favorevole al bilancio.

In questo modo, con Graziosi e Trombettoni recuperati, i "numeri" ci sarebbero anche senza il benestare dei tre dissidenti (Lorenzo Schiarea del Movimento per Foligno, Moreno Finamonti del Pd e Roberto Ciancaleoni dei Socialisti). Che hanno ribadito più volte la loro contrarietà nei confronti delle scelte del sindaco. Anche se, nei corridoi di Palazzo, si mormora che per rientrare nei ranghi basterebbe (si fa per dire) la concessione di qualche assessorato. 

Intanto Mismetti, non ha sciolto ancora la prognosi e l'ipotesi delle sue dimissioni, minacciate da qualche giorno, restano ancora in piedi. La notte, di certo, porterà consiglio.

(.....)



Foligno - Politica

Crisi di maggioranza, sindaco e Giunta: 'Sul bilancio, conti in ordine e buona amministrazione'

Nota congiunta di Mismetti e degli assessori sul documento contabile

Il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, e i componenti della giunta comunale, in una nota congiunta fanno "chiarezza" rispetto alla questione dell'approvazione del bilancio comunale, evidenziando come "i conti siano in ordine" e sia "buono l'andamento dell'amministrazione".

Di seguito si riporta il testo integrale:

"Il bilancio consuntivo 2015 è stato approvato dalla Giunta comunale il 13 maggio scorso ed è stato depositato ieri agli atti del Consiglio comunale. I dati che emergono dal consuntivo 2015 confermano la solidità del bilancio comunale ed evidenziano un avanzo di amministrazione pari a 6,6 milioni di euro, una cifra estremamente significativa e in netta controtendenza rispetto ai bilanci consuntivi approvati in queste settimane da altri comuni umbri ed italiani.Nel 2015 il Comune ha rispettato il patto di stabilità e continua ad essere virtuoso. Il consuntivo conferma anche l'ottima situazione finanziaria dell'Ente, testimoniata dagli oltre 12 milioni di euro depositati nelle casse comunali. Il bilancio 2015 conferma, inoltre, il contenuto indebitamento del Comune, che ha consentito in questi anni di tenere bassa la pressione fiscale sui cittadini e sulle imprese. A tale riguardo, le oculate politiche di bilancio varate finora hanno consentito, nella nostra città, di avere un indebitamento pro capite inferiore a 200 euro, contro una media nazionale di oltre mille euro.La solidità del bilancio comunale non è stata ottenuta a discapito dei cittadini e delle imprese, in quanto, anche nel 2015, la pressione fiscale derivante da imposte, tributi e tariffe comunali è risultata tra le più basse delle città umbre di medie e grandi dimensioni.Nel 2015 la tariffa dei rifiuti ha avuto una riduzione di oltre il 4% rispetto all'anno precedente, con il contemporaneo completamento delle copertura territoriale del servizio di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti solidi urbani. La considerevole entità dell'avanzo di amministrazione consentirà al Comune di Foligno, nel corso dell'esercizio 2016, di destinarne parte alla realizzazione di opere pubbliche nella nostra città e parte ad implementare gli interventi già programmati nel bilancio 2016. Grazie ai conti in ordine, anche nel 2015, la nostra città è riuscita contemporaneamente a prestare attenzione alle fasce più deboli, a potenziare l'offerta quantitativa e qualitativa dei servizi offerti a cittadini e imprese, a promuovere lo sviluppo del territorio grazie alla presenza di numerosi e importanti eventi culturali, aggregativi e sportivi che hanno reso Foligno più attrattiva anche dal punto di vista turistico. La diffida del Prefetto è quindi legata unicamente alle tempistiche di approvazione del documento contabile ed è un'iniziativa presa non solo verso il comune di Foligno, ma anche nei confronti di tutti i comuni d'Italia che non hanno ancora approvato il bilancio. L'eventuale commissariamento dell'Ente comporterebbe il rischio per la città di un rallentamento nella concretizzazione degli importanti progetti in cantiere, anche strettamente legati a fondi europei, nazionali e regionali come ad esempio gli 8 milioni di euro per il programma "Agenda urbana" e i 6 milioni per il "Piano città. A ciò si aggiunge anche la compromissione delle politiche legate allo sviluppo economico e sociale della città, ai provvedimenti urbanistici e agli eventi sportivi, nonché al sostegno alle attività culturali portate avanti dal mondo dell'associazionismo cittadino".

 

(.....)





Eventi

Infiorate a Spello, e' la Notte dei Fiori

Da domani sera, sabato 28 maggio, fino all'alba di domenica infioratori all'opera in diretta streaming su Subasio Tv. Ci sara' anche Simone Montedoro

 Grande attesa a Spello per la lunga e suggestiva Notte dei fiori, che quest'anno sarà trasmessa in diretta streaming su Subasio Tv. L'allestimento delle tensostrutture, iniziato venerdì sera, alle ore 12 di sabato sarà completato, ma solo da metà pomeriggio gli infioratori si metteranno all'opera iniziando ad incollare o disegnare i bozzetti sul selciato delle strade e poi componendo con milioni di petali colorati le opere floreali.

Cronaca

Fatture false e tasse evase, sequestrati beni per oltre 400mila euro a società di informatca

Operazione della Guardia di Finanza a Bastia Umbra, imprenditore nei guai

Beni per oltre quattrocentomila euro, tra depositi bancari, beni mobili/immobili e partecipazioni societarie, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Assisi ad un imprenditore di Bastia Umbra, titolaredi una società operante nel settore dell'informatica.

Eventi

Giornata del sollievo, il distretto di Foligno partecipa alle infiorate di Spello

Allestimento di un gazebo, nella Colonia Julia

"Fiori e profumi per il sollievo dal dolore inutile" è il titolo dell'iniziativa del Distretto di Foligno dell'UslUmbria 2 in occasione della Giornata del Sollievo del 29 maggio 2016.

Eventi

Parco dei Canape', via ai Giochi di Primavera

Sabato 28 maggio un pomeriggio dedicato ai bambini

Per iniziativa di Arci Perugia, Avis Foligno, Casa dei Popoli, Cidis onlus, Emergency, Gruppo Scout Foligno 3, Istituto Comprensivo Foligno 3, La locomotiva cooperativa sociale, Na'guara, Young Jazz è in programma nel pomeriggio di sabato 28 maggio, dalle 15,30 alle 19, un pomeriggio di giochi e intrattenimenti per i bambini e le bambine di Foligno al parco dei Canapè. La manifestazione si articolerà attraverso giochi, disegni e musica.

Eventi

Progetto lettura, sabato 28 maggio 'Leggere scrivere e farvi di conto'

L'evento nella sala rossa di palazzo Trinci

Si terrà sabato 28 maggio a Foligno, nella sala rossa di Palazzo Trinci, l'iniziativa "Leggere scrivere e farvi conto" - letture e scritture autobiografiche a scuola, "Nati per scrivere", "Padri e figli", "FanteCavalloeRe" I laboratori di scrittura del Progetto Lettura 2016.

Eventi

Infiorate di Spello, kick-off con il montaggio delle tensostrutture in piazza Kennedi

Domani, venerdi' 27 maggio, si alza il sipario. Previste degustazioni e menu' floreali

Venerdì 27 maggio si alza il sipario sul weekend delle infiorate di Spello. il Kick Off 2016 è in programma alle ore 20 con il montaggio delle prime tensostrutture in una Piazza Kennedy completamente rimessa a nuovo, musica e degustazioni di "Etica", la birra ufficiale delle Infiorate di Spello prodotta dal Microbirrificio artigianale DieciNove.

Politica

Crisi di maggioranza, approvato il bilancio ma le tensioni restano

Il sindaco recupera la Trombettoni con una mozione sulla Fils, Graziosi vota 'si'' ma annuncia l'uscita dalla maggioranza, i dissidenti escono prima del voto

Il primo "scoglio" il sindaco Mismetti lo ha superato e così il bilancio di previsione 2016 è stato approvato. Hanno votato a favore i 13 consiglieri di maggioranza, contrari 8 consiglieri di opposizione. Ma le tensioni in maggioranza restano eccome.

Eventi

Notte rosa, sabato 28 maggio tanti eventi in citta'

Concerti, animazioni itineranti per bambini, degustazioni e tanto altro

Concerti, esibizioni di scacchi, animazione itinerante per bambini, degustazioni nelle vie del centro, visite notturne al museo, l'aperitivo linguistico e tante altre iniziative sono in programma per la Notte Rosa organizzata per sabato 28 maggio dall'associazione Innamorati del Centro in collaborazione con il Comune di Foligno.

Eventi

Streetfood, fino a domenica i cibi di strada protagonisti a Foligno

Seconda edizione del festival: qualita' degli ingredienti e dei sapori

Ha preso il via questo pomeriggio, venerdì 20, e finirà nella notte di domenica 22 maggio la seconda edizione dello Streetfood Village a Foligno con i migliori produttori del cibo di strada italiano.  "Foligno Streetfood Village" animerà Piazza della Repubblica anche domani dalle 11 fino alle 24 e domenica, con oltre trenta cibi di strada della tradizione italiana e non soltanto.

Eventi

Strabismi Festival, quattro compagnie si sfidano allo Zut

Seconda edizione per la kermesse promossa dal collettivo omonimo che ha visionato 92 spettacoli

Seconda edizione per «Strabismi Festival» che cresce e diventa artisticamente legato al «Fantasio Festival» di Trento, con il quale ha avviato un importante scambio. Lo spettacolo vincitore di «Fantasio Festival» 2016 sarà infatti ospitato a «Strabismi» 2017. Allo stesso modo il vincitore di «Strabismi» 2016 sarà ospite a Trento durante le serate di «Fantasio Festival» 2016.

Da oggi, venerdì 20 maggio, fino a domenica, le quattro compagnie selezionate e approdate in finale, si scontreranno sul palcoscenico dello Zut per aggiudicarsi il podio. Strabismi Festival nasce dalla necessità del Collettivo Strabismi (formato dalle Associazioni "Tilt" e "Il giardino delle utopie") di avvicinare ed educare le giovani generazioni del territorio cittadino al settore teatrale e più in generale a quello culturale e artistico. In questi anni «Strabismi Festival» è stato utile veicolo per la conoscenza di nuove realtà teatrali emergenti. "L'obiettivo - spiega Andrea Giansiracusa, social media manager di Strabismi - è quello di condivisione e di non lasciare mai le compagnie da sole. Infatti, dal momento che mettono piede a Foligno fino a quando se ne andranno, la condivisione è totale, non vengono lasciate mai sole. Quest'anno abbiamo avuto anche degli sponsor, come l'Holiday Inn che mette a disposizione delle camere, la Conad che garantisce generi alimentari per preparare il vitto ai partecipanti al concorso".

Sono stati 92 gli spettacoli visionati provenienti da tutta Italia che hanno partecipato al festival e solo quattro sono approdati alle finali e che quest'anno invece che premi in denaro avranno, appunto, la possibilità di partecipare a cinque date inserite in cartelloni di altri festival a Milano, Trento, Perugia e Foligno. La giuria del concorso è formata da rappresentanti delle residenze artistiche dell'Umbria. Il programma.

Dopo lo spettacolo di quetsa sera "La signora", domani, 21 maggio alle ore 21 : Ommioddio e alle ore 22.30: Talking of Michelangelo. Domenica 22 maggio - ore 21: Waiting for job. Resistere è amare ancora. Alle ore 22.30: premiazione e alle ore 23.30: Festa di fine Festival con Mc Pallister dj set.

ATTIVITA' PARALLELE

- EPICANTO / Il falso strabismo / Mostra fotografica IL TEATRO: presso lo "Spazio Zut!", per tutti i giorni del Festival, sarà visibile, per tutto il giorno e ad ingresso gratuito, la mostra degli artisti Giovanni Menestò, Alice Porcu e Elisa Petrini Durante ESOTROPIA, ovvero i giorni di concorso del Festival, gli artisti non in gara durante lo stesso giorno, saranno intervistati all'interno del format POUR PARLER di Giacomo "Innowhite" Innocenzi.

COLLETTIVO STRABISMI PRESIDENTE: Annalaura VintiDIREZIONE ARTISTICA: Alessandro SestiAMMINISTRAZIONE E SEGRETERIA: Lucia CalderiniWEB DESIGNER / SOCIAL MEDIA MANAGER: Andrea GiansiracusaACCOGLIENZA E LOGISTICA: Erica MoriciMARKETING, SPONSOR E GRAFICA: Annalaura Vinti

 

Eventi

Via al Decafish, una giornata di pesca dedicata ai bambini e ragazzi

E' organizzata dall'associazione Asd Pescatori del Topino presso il Lago Clitunno

Sabato 21 maggio ore 14.30 ,presso il Lago Clitunno di Casco dell'Acqua si terrà la terza edizione di Decafish ; una giornata di pesca dedicata interamente ai bambini e ragazzi ,organizzata dall'associazione Asd. Pescatori del Topino.

Cronaca

Spello, tutto pronto per le infiorate

Quasi 2 km di tappeti profumati. Ecco il programma

Il 28 e 29 maggio tornano a Spello le artistiche Infiorate del Corpus Domini, che per qualità artistica e tecnica (solo elementi vegetali, nessuna colla né coloranti artificiali) dimensioni (dai 25 ai 70 mq i quadri e almeno 15 mq i tappeti) sono diventate le infiorate più conosciute e apprezzate nel mondo, richiamando in un weekend dai 60 ai 100mila visitatori e turisti.

Foligno - Annunci

Il nobile Rione Giotti vi aspetta per la Quintana

Piccoli-grandi eventi per raccontare la propria storia in occasione dell'edizione n.70 [Fotogallery]

In occasione del Settantennale della Rievocazione Storica della Giostra della Quintana di Foligno, il Nobile Rione Giotti ha inserito nel proprio calendario piccoli-grandi eventi per raccontarsi: un viaggio attraverso

Eventi

Streetfood, Il 'Primo d'Italia' torna a Foligno

Dal 20 al 22 maggio il tour del cibo di strada 'quello con la tendina' fa tappa in Umbria. Ecco il programma e gli stand

Prenderà il via venerdì 20 e finirà nella notte di domenica 22 maggio la seconda edizione dello Streetfood Village a Foligno (Perugia) la città che ha ospitato la nona tappa del giro d'Italia della carovana dei migliori produttori del cibo di strada italiano.

Cronaca

Giro d'Italia, Foligno ha salutato la carovana rosa

Questa mattina i corridori sono partiti da piazza della Repubblica e sono passati per il centro storico

Un bagno di folla ha salutato la partenza dell'ottava tappa del Giro d'Italia. Una piazza della Repubblica gremita di appassionati e non, che non si sono voluti perdere la partenza dei ciclisti alla volta di Arezzo.

pagina 1 di 47 [ 2 ] [ 3 ] [ 4 ] [ 5 ] [ 6 ] ... [ 47 ]
Maison del Celiaco
Vus Com
Sicaf
Principe
Mennoli Auto