folignonline
Edizione del 21 Luglio 2018, ultimo aggiornamento alle 22:53:06
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Ambiente e Territorio, 02 Maggio 2018 alle 22:15:47

Rifiuti: differenziata da migliorare e assunzioni di operatori ecologici

Campagna pubblicitaria della Vus per sensibilizzare su raccolta ad hoc e abbandoni. Utile di 2 milioni di euro e taglio del nastro del biodigestore al 31 maggio

Nonostante le 140 multe elevate in un anno contro chi commette reali ambientali o raccolta non effettuata secondo le norme, Foligno non riesce ad arrivare al 65% di differenziata: ma a giugno arriveranno trenta nuove assunzioni e con lo sblocco del Tar di parte del servizio che era stato esternalizzato, questo traguardo potrà essere raggiunto. Lo hanno evidenziato sia il presidente della Valle Umbra Servizi, Maurizio Salari che l'assessore Cristina Grassilli in rappresentanza del Comune.


Informazioni che sono arrivate durante la presentazione della campagna di sensibilizzazione promossa da Comune e Vus per una raccolta differenziata da hoc, per un riciclo e una riduzione dei rifiuti che ha il titolo: "Tutti si meritano una seconda possibilità". 


Oltre ai classici manifesti e a lezioni nelle scuole, si è provveduto ad installare, in alcuni punti della città, alcune sagome giganti dei rifiuti alle quali verranno applicati dei bollini che indicano il tempo che impiega ogni singolo scarto per essere smaltito nell'ambiente. Una tecnica, come ha sottolineato Mimma Cedroni, "che ha lo scopo di incuriosire, di rompere gli schemi a cui siamo abituati: abbiamo capito che fare paternali non funziona". Quindi, via da una campagna informativa più "aggressiva" che faccia riflettere.


Una differenziata che non riesce ad adeguarsi agli standard regionali, "guerra" a chi abbandona i rifiuti, un concorso per 30 nuovi operatori ecologici, una campagna informativa per spingere i cittadini a fare una giusta differenziata, un utile di 2 milioni di euro che verrà ridistribuito fra i Comuni soci e inaugurazione della prima parte del biodigestore il 31 maggio. 


"Sono state 140 le multe che sono state elevate in un anno - ha spiegato l'assessore Grassilli - per i diversi reati ambientali. Funzionano le foto trappola, i monitoraggi delle guardie ambientali, ma certo l'abbandono di rifiuti continua nonostante tutto".


Una differenziata che non riesce, però, a raggiungere la percentuale chiesta dalla Regione, anche perché non era stato possibile effettuare assunzioni (come era stabilito dalla legge Madia): la Vus aveva esternalizzato il servizio della raccolta che, però, è rimasto fermo a causa di un ricorso al Tar. Sbloccato tale ricorso, ora chi ha vinto potrà effettuare la differenziata porta a porta. Poi dal 30 giugno sarà possibile anche rivedere il concorso che era stato bloccato negli anni scorsi.


"Potremo così inserire - ha spiegato Salari - 30 nuovi operatori ecologici. Ci sarà la possibilità di poter potenziare il servizio di vigilanza e controllo: ora ci sono solo due guardie ecologiche che, però lieviteranno di numero proprio per contrastare l'abbandono".


Segno più che positivo per la chiusura del bilancio 2017. Come si registra da un paio di anni, la Vus ha un utile di circa 2 milioni di euro: il 60 per cento di questo andrà ai 22 Comuni soci che lo potranno investire per migliorare i servizi.


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Vus Com
Sicaf
Principe