folignonline
Edizione del 16 Ottobre 2018, ultimo aggiornamento alle 08:57:29
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Cronaca, 16 Agosto 2018 alle 19:47:13

Gian Luca Bracco, ginecologo al top in Italia

Non e' solo il direttore di ginecologia e ostetricia all'ospedale di Lucca, con un record di parti e di applicazione di tecniche innovative e mininvasive, ma e' stato eletto presidente dell'associazione italiana di ginecologia urologica

Folignati illustri che hanno fatto una carriere prorompente fuori dalla propria città e, addirittura, dall'Umbria. Stiamo parlando del dottor Gian Luca Bracco, figlio "d'arte", in quando suo padre Ugo è stato uno dei più affermati ginecologi folignati. Non solo è Il direttore di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale di Lucca ed ha scritto oltre duecento pubblicazioni scientifiche, ma è stato eletto, per il 2018, presidente dell'Associazione Italiana di Ginecologia Urologica e del Pavimento Pelvico (Aiug.), una delle società scientifiche più prestigiose della ginecologia italiana.


Nella sede del Real Collegio, si è svolto il grande evento congressuale a carattere internazionale che ha richiamato a Lucca circa mille ginecologi.
La presidenza assegnata al dottor Bracco è sicuramente un riconoscimento della lunga e qualificata attività da lui svolta, con passione e sacrificio nell'ambito della chirurgia ginecologica, della chirurgia ricostruttiva del prolasso utero-vaginale e dell'incontinenza urinaria femminile da sforzo.


A Lucca, Bracco ha introdotto e sviluppato alcune tecniche innovative, che già eseguiva all'azienda ospedaliero-universitaria di Careggi fin dagli anni '90.
Arrivando all'ospedale lucchese ha, quindi, diffuso la chirurgia mininvasiva, che permette con ricoveri molto brevi, anche di un giorno, di risolvere il serio problema dell'incontinenza urinaria e di correggere il prolasso uterino anche senza asportare l'utero, ma posizionando delle reti che lo sostengono all'interno del bacino femminile.


Con l'attivazione, nel maggio 2014, del nuovo ospedale San Luca, una struttura moderna e tecnologica, l'attività chirurgica in Ginecologia è stata ulteriormente sviluppata e migliorata, anche grazie alla presenza di una sala chirurgica dedicata all'interno del blocco parto.


Nel corso del 2016 e in questo inizio di 2017, in continuità con gli anni precedenti, a Lucca è stato infatti portato avanti un lavoro significativo, con l'esecuzione di molti interventi chirurgici in laparoscopia (endometriosi, cisti ovariche, fibromi uterini, isterectomia) e con la risoluzione anche di serie problematiche di carattere oncologico.


Sul fronte dell'Ostetricia, per l'anno 2016 Lucca è arrivata sopra la soglia dei mille parti, raggiungendo quota 1065, con un incremento del 5% rispetto all'anno precedente, in netta controtendenza rispetto al calo generalizzato di nascite che si registra anche a livello nazionale.


L'aumento del numero dei parti è la conferma di un lavoro d'equipe - tra medici ginecologi e pediatri, ostetriche, infermieri e operatori socio sanitari - ormai consolidato e apprezzato e anche di una struttura che garantisce alle future mamme un confort adeguato e la possibilità di vivere questo importante momento in modo naturale e familiare.


 


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Sicaf
Principe
Vus Com