folignonline
Edizione del 16 Ottobre 2018, ultimo aggiornamento alle 18:13:08
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Cronaca, 17 Agosto 2018 alle 14:04:22

Furti nelle abitazioni, in estate il fenomeno dilaga

Solo al Commissariato di Polizia vengono presentate anche due denunce al giorno, a cui si debbono aggiungere quelle trattate dai carabinieri

Anche più di due le denunce di furti presentate alla Polizia e a queste dobbiamo aggiungere quelle che vengono raccolte dal comandi dei carabinieri: i furti nelle abitazioni o alle attività, sono una piaga non facile da debellare.


I furti continuano, purtroppo, a dilagare, specialmente in questi che sono giorni di vacanza. Nonostante allarmi, cani da guardia, finestre e serrande blindate, videosorveglianza, vigilanza privata ed ora anche il controllo del vicinato, i furti sono, purtroppo, all'ordine del giorno. 


Insomma, sembra un fenomeno inarrestabile che, dicevamo, proprio in questi mesi, arriva a mostrare un picco davvero notevole. E alle forze dell'ordine non resta altro da fare che compilare denunce e inviare sul posto poliziotti della Scientifica per un esame più approfondito del luogo dove è avvenuto il furto.
Certo, un deterrente è rappresentato da allarmi, vetri e tapparelle blindate e videosorveglianza. Deterrenti questi che, negli ultimi tempi, sono cresciuti notevolmente.


Anche la vigilanza private o il controllo del vicinato riescono a prevenire furti. Poi, ci sono anche i controlli che le forze dell'ordine effettuano sul territorio: controlli che debbono fare i conti, però con la diminuzione di mezzi e uomini. Per questo che le forze dell'ordine chiedono la collaborazione dei cittadini, i quali sono chiamati a mettere in pratica quanto in loro dotazione.


Uno dei principali errori che si possano fare, come hanno spiegato dal Commissariato, è quello di comunicare, attraverso facebook o altri social, il fatto di essere in vacanza: sono tutte notizie che agevolano il potenziale colpo in abitazione. "Mai postare foto o geolocalizzare la propria posizione: è un modo per rendere più facile potenziali colpi".


Ci sono poi altre accortezze che sono state riassunte anche dal criminologo Francesco Caccetta, dell'associazione Controllo del vicinato. I ladri prediligono il buio. Per questo motivo è bene installare un sensore che faccia accendere una luce che possa illuminare il ladro, il quale si spaventerà perché potrà essere visto facilmente e, quindi, aumenta la possibilità che rinunci. Un sensore fuori, ma anche una luce accesa, quelle a risparmio energetico, in casa.


Quando si va via per qualche giorno o anche per poche ore, ci si deve ricordare di accendere sempre l'allarme e gli impianti di video sorveglianza, se questi sono presenti. Naturalmente, si dovrà controllare di aver chiuso ermeticamente finestre e porte. Al ladro, inoltre, si può impedire di farlo di agire in maniera semplice e tranquilla, magari piazzando degli ostacoli che lo possano indurre a rinunciare proprio perché, essendo troppo pericolosi, lo porterebbero a ferirsi.


Un deterrente, che può essere utilizzato, può essere l'installazione di siepi composte, ad esempio, da piante urticanti o che possano pungere il ladro, come rose o alloro, poste aldilà del cancelletto di entrata.


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Vus Com
Principe
Sicaf