folignonline
Edizione del 15 Ottobre 2018, ultimo aggiornamento alle 17:32:24
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Politica, 15 Ottobre 2018 alle 13:06:31

Vicenda Fils, Filipponi contro la Confsal-Fesica: 'Hanno favorito il licenziamento degli operai'

Impegno civile punta il dito contro la sigla sindacale: 'Loro hanno sottoscritto un verbale di accordo per non contestare e impugnare i futuri licenziamenti dal quale si sono dissociati Cgil, Cisl e Uil'. Aspre critiche anche sulla mozione di Cetorelli

"Il sindacato, invece di 'giudicare' i Consiglieri comunali di Foligno, spieghi perché ha 'favorito' il licenziamento degli operai FILS. Prima ancora che l'azienda dichiarasse -come per legge- l'esubero dei 31 dipendenti (prot. n.21656 del 29/3/2018), era stato già sottoscritto, in data 21 marzo 2018, un 'verbale di accordo' per non contestare/impugnare i futuri licenziamenti che prescinde totalmente dalle future condizioni di lavoro, tanto che le 'nuove' ditte non erano ancora subentrate a FILS".


Inizia così la dura nota di replica di Stefania Filipponi, di Impegno Civile nei confronti del sindacato Confsal - Fesica che ha inviato un comunicato sulla questione Fils.


"Insomma,  uno scellerato patto - continua - da cui si sono dissociati CISL CGIL e UIL- che non riguarda minimamente mansioni o condizioni economiche e, tanto meno la 'decurtazione di retribuzione', di cui oggi ci si riempie la bocca. D'altra parte se le società assegnatarie non avessero rispettato le norme ma, soprattutto, quanto disposto dal Comune, in favore dei dipendenti (cd clausola di garanzia a tutela dei diritti dei lavoratori), ben si poteva imporre all'Amministrazione di revocare l'appalto. Invece si è 'agevolato' il licenziamento".


Ancora un affondo di Stefania Filipponi. "Forse ho del sindacato una opinione romantica e non più attuale, ma credevo che fossero pronti alla mobilitazione per difendere posti di lavoro; invece, da quanto emerge dagli atti, sembra proprio che abbiano avvantaggiato gli interessi dei privati e, persino, del Comune di Foligno, che solo ora fingono di criticare".


"Già perché la rinuncia ad impugnare i licenziamenti, ha sicuramente 'aiutato' le nuove ditte che si sono viste sgravate dai pesanti oneri dei lavoratori da assumere ed ha agevolato il Comune, che ha potuto definire, in tempi brevi, le gare e che, ovviamente, di fronte a un simile accordo, è rimasto silente e indifferente. Ma si sa a Foligno governa la sinistra che difende le classi operaie.
Ed ora per rimediare ai danni fatti, si chiede che Comune di Foligno si attivi per far 'stabilizzare' i lavoratori Fils in VUS; ma come si può stabilizzare chi non lavorava in VUS?... e questi sarebbero  'gli informati'".


"E che dire della mozione, discussa in sede consiliare il 9 ottobre e che piace tanto al Sindacato? E' un atto demagogico, fine a se stesso, improponibile in sede Comunale: l'Ente locale non può imporre alcunché a società di cui è socio di minoranza, tanto meno alle società a partecipazione regionale. Anche i termini usati, le richieste fatte, dimostrano che ci si sta arrampicando sugli specchi (per continuare ad illudere i lavoratori?) chiedendo assunzioni, in favore di chi il lavoro lo aveva già garantito per legge e ha rinunciato, in sede sindacale, a tutelare i propri diritti; con buona pace di tanti persone alla ricerca di una occupazione".


"Forse io non sono informata ma qualcun altro ha sbagliato mestiere, o forse l'errore lo hanno commesso coloro si sono fidati e affidati a chi voleva raggiungere finalità diverse.... altro che lotte sindacali.... Comunque i 'licenziati FILS' non disperino: c'è una campagna elettorale appena iniziata e per un voto tutto è possibile".


 


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Vus Com
Sicaf
Principe